LIBERI/E SUBITO, LIBERI/E TUTTI/E!

  • November 26, 2009 10:32 am

L’iniziativa di oggi serve per finanziare le spese legali
dei compagni che sono stati arrestati
in seguito ai fatti avvenuti l’11 ottobre a Pistoia, quando, con la
scusa di un’irruzione nella sede di Casa Pound, avvenuta circa tre ore
prima, la polizia ha fatto un blitz al circolo Primo Maggio,
vicino alla sede dei nazi-fascisti, e ha portato in caserma
tutti i compagni che si trovavano dentro, nonostante fossero del tutto
estranei ai fatti, e “rei” solo di partecipare ad un’assemblea pubblica per
lanciare un coordinamento regionale contro le ronde.
La dinamica degli arresti è stata del tutto ingiustificata: i
compagni sono stati tenuti in fermo per 12 ore, senza essere informati sui
motivi, senza poter avvisare nessuno, senza che chi ne avesse bisogno
ricevesse cure indispensabili per la propria salute, nonché interrogati senza la
presenza di avvocati. In seguito sono scattati gli arresti per tre compagni/e, uno
di Massa e due di Livorno, che sono attualmente uno in carcere e due
agli arresti domiciliari, nonostante l’assoluta mancanza di prove.
A conferma dell’assurdità e dell’arbitarietà nella quale si muove la giustizia italiana, ecco che il 9 novembre vengono fatte nuove perquisizioni e, sebbene anche stavolta non abbiano portato a nulla, viene disposta la custodia cautelare per altri quattro compagni (due di Livorno e due di Pistoia) che erano stati denunciati circa un mese prima!

Vogliamo ribadire l’irregolarità di
tali manovre legali, mandate avanti nei confronti di persone estranee ai
fatti, e atte palesemente a colpire i movimenti che lavorano sul territorio
contro il razzismo ed il fascismo.

Vogliamo denunciare come il reato di
devastazione e saccheggio sia oggi usato per colpire più duramente chi
lavora e lotta sul proprio territorio.

Chiediamo l’immediata libertà per i compagni e le compagne.

Rilanciamo le lotte antirazziste e antifasciste sul territorio.

tutti soldi della serata andranno a coprire le spese legali per
i/le compagni/e arrestati/e

per contribuire a sostenere le spese legali
conto corrente intestato a: senza soste
causale:sottoscrizione spese processuali
codice IBAN it67 v076 0113 9000 000 6830 122

Collettivo Antipsichiatrico Antonin Artaud
Spazio antagonista newroz
Precari Autorganizzati
Progetto Prendocasa

TrackBack URI

Leave a comment